AMAZON, BENEDETTI (FISASCAT CISL PARMA E PIACENZA): «INSIEME ALLA FELSA CISL PER RIVENDICARE LA STABILIZZAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE UTILIZZATI OLTRE I LIMITI QUANTITATIVI PREVISTI DAL CCNL DEL TERZIARIO, DISTRIBUZIONE E SERVIZI»

Venerdì, 8 Giugno, 2018

Piacenza, 8 giugno 2018 - «La notizia di oggi apre nuove speranze per il personale in somministrazione utilizzato impropriamente così come accertato dall’Ispettorato del Lavoro. La Fisascat Cisl, che nei mesi scorsi ha sostenuto una vertenza per migliorare le condizioni di lavoro del personale dipendente culminata con la sottoscrizione di un accordo tra le rappresentanza sindacali aziendali del magazzino di Castel San Giovanni e i vertici del colosso dell’e-commerce sulla flessibilità contrattata, solleciterà un incontro con la direzione aziendale per chiarire quanto accaduto» ha dichiarato la segretaria generale della Fisascat Cisl Parma Piacenza Francesca Benedetti. «Valuteremo, in virtù del verbale di accertamento dell’Ispettorato del Lavoro, le azioni da intraprendere per supportare la federazione dei lavoratori in somministrazione Felsa Cisl che già si è messa a disposizione per rivendicare la stabilizzazione del personale somministrato utilizzato oltre i limiti quantitativi previsti dal contratto del terziario, distribuzione e servizi» ha concluso la sindacalista.