COOP ALLEANZA 3.0. C’E’ ACCORDO SUL SALARIO VARIABILE 2017 CON LA COOPERATIVA DI CONSUMO. LA MEDIA EROGATA AI 22MILA ADDETTI SARA’ DI 1300 EURO.

Venerdì, 8 Settembre, 2017

DELL’OREFICE: «AMPLIATA LA PLATEA DEI BENEFICIARI, IMPORTO RICONOSCIUTO ANCHE A LAVORATORI DI PUNTI VENDITA CON RISULTATO GESTIONALE NEGATIVO MA IN MIGLIORAMENTO».

Roma, 7 settembre 2017 – Le federazioni sindacali di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs Uil hanno siglato con la direzione della cooperativa di consumo Coop Alleanza 3.0 l’intesa sul salario variabile 2017; l’importo medio erogato ai 22 mila dipendenti dei 400 punti vendita sarà di 1300 euro al IV livello. Prosegue il confronto sul “Progetto Ottici”, il percorso di formazione professionale riservato a 50 addetti che si occuperanno del corner ottico. Il tavolo è aggiornato all’11 settembre sull’indennità economica aggiuntiva temporanea agli addetti capo reparto o assistenti destinatari dei percorsi di formazione professionale. Positivo il commento della Fisascat Cisl. «Il salario variabile sarà riconosciuto anche ai lavoratori dei punti vendita che, pur avendo un risultato gestionale negativo hanno comunque registrato un miglioramento. Si tratta di una conquista che si traduce con l’ampliamento della platea dei beneficiari» ha dichiarato il segretario nazionale della Fisascat Cisl Vincenzo Dell’Orefice.