NUOVA SIDAP, SIGLATO IL PRIMO INTEGRATIVO AZIENDALE PER I 1200 DIPENDENTI DELLA SOCIETA’ CONTROLLATA DALLA HOLDING AUTOGRILL.

Mercoledì, 30 Gennaio, 2019

VANELLI: «ESTESA LA COPERTURA DELLA CONTRATTAZIONE DECENTRATA A PARITA’ DI CONDIZIONI ECONOMICHE».

Roma, 30 gennaio 2019 - Buone notizie per i circa 1200 dipendenti della Nuova Sidap, la società controllata al 100% dalla Holding Autogrill che opera nell'ambito del mercato dei carburanti e si sviluppa per il 75% nel comparto della ristorazione stradale e autostradale con 133 punti vendita in 17 regioni italiane. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno siglato con la direzione societaria, dopo 12 ore di trattativa no stop, il primo contratto integrativo aziendale in vigore dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2020. Il verbale di accordo, ora sottoposto alla consultazione dei lavoratori, contempla l’armonizzazione dal contratto nazionale del terziario, distribuzione e servizi al contratto collettivo nazionale dei pubblici esercizi, della ristorazione commerciale e del turismo; il passaggio consentirà l’estensione delle condizioni di miglior favore previste dalla contrattazione integrativa applicata agli 8mila dipendenti della capofila Autogrill riferite a diritti di informazione, salute e sicurezza, organizzazione del lavoro, distribuzione orario di lavoro, riposo settimanale, lavoro a tempo parziale, lavoro notturno, ferie, carenza malattia, integrazione malattia, conservazione del posto di lavoro, trasferta e trasferimenti, vitto, pausa retribuita e tempo tuta, contratto a tempo determinato, diritto allo studio, disabilità, buoni carburante e shopping bag annuale del valore di 100 euro oltre ad un premio di risultato dell’importo massimo di 500 euro. L’intesa introduce un nuovo capitolo per prevenire e contrastare le molestie sessuali sul luogo di lavoro. Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. «Il primo contratto integrativo Nuova Sidap rappresenta nel contenuto una delle punte più avanzate del settore. Questo importante obiettivo raggiunto – ha dichiarato la funzionaria sindacale della categoria cislina Elena Maria Vanelli - allarga la copertura della contrattazione di secondo livello ad una importante fetta del settore ristorazione commerciale, autostradale e non, che ne era completamente sprovvista». «Il passaggio di contratto – ha sottolineato la sindacalista - avverrà a parità di condizioni economiche per gli attuali addetti che potranno anche beneficiare dell’estensione delle condizioni di miglior favore previste dalla contrattazione integrativa Autogrill».