Torna alle News
Autogrill-1
News
19 luglio 2021

Autogrill annuncia la ristrutturazione del canale urbano e la chiusura dei punti vendita dei centri commerciali, centinaia di posti di lavoro a rischio

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs denunciano l’atteggiamento evasivo della multinazionale e il mancato rispetto della contrattazione, al via la campagna social

Roma, 19 luglio 2021 – La multinazionale italiana della ristorazione stradale e autostradale Autogrill ha annunciato ai sindacati la probabile chiusura dei punti vendita e la pesante ristrutturazione del canale urbano e nei centri commerciali a causa del perdurare dei nefasti effetti della pandemia, ignorando totalmente l’impegno sul mantenimento dell’occupazione messo nero su bianco nei recenti accordi sottoscritti nel periodo di emergenza nazionale Covid.

Immediata la reazione di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs che hanno avviato una campagna social di sensibilizzazione e di protesta per denunciare il comportamento ostativo e non collaborativo che l’azienda tiene ormai da diverso tempo nelle relazioni sindacali.

In particolare i sindacati stigmatizzano l’atteggiamento evasivo e non circostanziato rispetto il calo dei ricavi e in assenza di idonea documentazione sui dati relativi la situazione di criticità economica nonché sull’attuale tenuta occupazionale.

I sindacati stigmatizzano anche la mancanza di risposte sulle numerose e continue richieste inerenti i pesanti carichi di lavoro, il mantenimento occupazionale anche a seguito delle uscite dovute al recente accordo di fuoriuscite volontarie e incentivate, la salute e sicurezza nei punti vendita e il mono presidio nei turni notturni.

Ad aggravare la situazione la mancata applicazione della contrattazione nazionale ai dipendenti della Nuova Sidap SrL, la società controllata al 100% dalla Holding Autogrill, e i ripetuti errori di comunicazione sul ricorso individuale all’ammortizzatore sociale e al sussidio Covid erogato dall’Ente Bilaterale Nazionale.

«Il nostro auspicio – ha dichiarato la funzionaria sindacale della Fisascat Cisl Elena Maria Vanelli – è che la nostra iniziativa provochi un cambio di rotta di Autogrill e la conseguente apertura di un percorso leale e condiviso che possa finalmente creare soluzioni strutturali per una possibile ripresa dell’Azienda che non gravi ancora sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori».

«Il nostro invito rivolto alle rappresentanze sindacali – ha concluso la sindacalista – è di monitorare in ogni punto vendita Autogrill, l’applicazione delle leggi e dei contratti in particolare le previsioni della contrattazione integrativa sull’organizzazione del lavoro, i turni e orari e carichi di lavoro e sicurezza».