Torna alle News
pulizieappal
News
11 maggio 2022

Ddl Appalti, Guarini: «Bene approvazione emendamento su obbligatorietà clausola sociale, confidiamo nella positiva conclusione dell’iter parlamentare»

Roma, 11 maggio 2022 - «Bene l’approvazione in Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici alla Camera dell’emendamento che reintroduce nella Legge Delega in materia di appalti pubblici l'obbligatorietà della clausola sociale nei bandi di gara negli appalti di servizi ad alta densità di manodopera.Il provvedimento non rappresenta solo la semplice tutela del posto di lavoro, ma anche la conservazione, presso l’impresa che subentra, del trattamento economico e delle medesime condizioni di tutela retributiva e contribuiva.E’ importante che si salvaguardi la continuità occupazionale, anche in un’ottica di semplificazione delle procedure, mantenendo regole basilari di trasparenza e legalità. Come Parti Sociali continueremo a perseguire questo obiettivo confidando nella conclusione positiva dell’iter parlamentare». Così il segretario generale della Fisascat Cisl Davide Guarini ha commentato la convalida della proposta di riformulazione presentata dai relatori della legge delega che accoglie parte delle richieste del sindacato.

Per Guarini «è altrettanto essenziale l’inserimento del principio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ancor più necessario di fronte al nuovo flusso di investimenti attesi con il Pnrr, per contrastare le logiche del massimo ribasso con un ruolo specifico attribuito alla contrattazione, oltre alla regolazione, in collaborazione con le Parti Sociali, di tutta la materia inerente gli affidamenti in house e i lavori in concessione».

Il sindacalista in particolare sottolinea «lo stato in cui versano le centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori negli appalti di servizi ad alta densità di manodopera nei settori delle imprese di pulizia e multiservizi e della ristorazione, dove l’occupazione è prevalentemente femminile, spesso precaria e a tempo ridotto e assoggettata a frequenti cambi appalto, così come accade nel comparto della vigilanza privata e dei servizi di sicurezza».

Tags: