facebookit
News
25 gennaio 2023 - 17:13

Facebook Italy, raggiunto l’accordo sui licenziamenti. Esuberi ridotti da 23 a 12 unità e gestiti con il solo criterio della non opposizione e con un incentivo all’esodo

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Milano: «Garantita una soluzione equa per tutti i dipendenti coinvolti. L’accordo conferma l'importanza del sindacato. Senza il nostro ruolo i lavoratori sarebbero stati esposti a condizioni di licenziamento ingiuste e senza supporto alcuno»

Roma, 25 gennaio 2023 – Dopo una lunga trattativa raggiunto l'accordo sui licenziamenti attivati da Facebook Italy per 23 lavoratori della sede milanese di Piazza Missori. Grazie all’intesa siglata dai sindacati territoriali di categoria Filcams Cgil Milano, Fisascat Cisl Milano e Uiltucs Milano e dalla direzione societaria gli esuberi sono stati ridotti a 12, circa il 10% del personale assunto in Italia.

I licenziamenti, effettivi dal 17 febbraio 2023, saranno gestiti con il solo criterio della non opposizione su base volontaria. Ai lavoratori sarà riconosciuto un incentivo all’esodo corrispondente ad un anno di retribuzione. L’incentivo verrà poi integrato in base ai profili professionali e all’esperienza dei lavoratori coinvolti. Previste anche integrazioni economiche correlate ai carichi familiari.

Per i sindacati «si è riusciti a garantire una soluzione equa per tutti i dipendenti interessati. Grazie all'accordo raggiunto, i lavoratori licenziati riceveranno una indennità di licenziamento adeguata e un supporto per la ricerca di nuovi impieghi». «La nostra azione - concludono le tre federazioni di categoria Cgil Cisl Uil - ha permesso di tutelare i diritti e gli interessi dei lavoratori, garantendo loro un trattamento equo e giusto in un momento difficile. Questo accordo conferma l'importanza del sindacato. Senza il nostro ruolo i lavoratori sarebbero stati esposti a condizioni di licenziamento ingiuste e senza supporto alcuno».

Redazione: