Torna alle News
farmacia_2_res_1658240234989
News
19 luglio 2022

Farmacie Private, costituita la bilateralità settoriale prevista dalla contrattazione nazionale. Al servizio dei 60mila lavoratori in arrivo l’Ente Bilaterale Ebifarm e il Fondo di Assistenza Sanitaria Fasifarm

Ceotto: «Importante tassello a completamento di un sistema bilaterale che, tra Enti Bilaterali, Fondi Sanitari e Fondi per la Formazione professionale continua, coinvolge ormai l’intero settore terziario e soddisfa milioni di lavoratori»

Roma, 19 luglio 2022 – In arrivo nuovi strumenti contrattuali al servizio dei circa 60mila dipendenti delle oltre 18mila Farmacie Private. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno infatti siglato con Federfarma gli accordi di costituzione della bilateralità settoriale prevista dalla contrattazione nazionale rinnovata lo scorso anno.

Sarà il nuovo Ente Bilaterale Ebifarm ad erogare prestazioni e servizi welfare e in materia di occupazione, mercato del lavoro e formazione.

Tra le attività che saranno svolte dall’Ente Bilaterale: promozione di studi e ricerche sul settore delle Farmacie Private; sviluppo, attraverso convenzioni, di nuovi progetti in materia di conciliazione vita-lavoro e di welfare; gestione di iniziative in materia di formazione e riqualificazione professionale, anche in collaborazione con le istituzioni nazionali, europee, internazionali, nonché con altri organismi orientati ai medesimi scopi; sulla base di specifici accordi stipulati dalle Parti firmatarie del Ccnl, erogazione di sussidi e prestazioni in favore dei lavoratori; relazione annuale sulle buone prassi e sulle eventuali criticità.

Attraverso la Cassa Reciproca sms, e quindi attraverso il nuovo Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa Fasifar, pienamente operativo dal 2023, saranno erogati interventi e prestazioni sanitarie e socio-sanitarie integrativi al SSN, così come previsto dal Piano sanitario deliberato dal Consiglio Direttivo. Cassa Reciproca sms potrà rimborsare prestazioni anche arretrate dal 1 novembre 2021, mentre per le prestazioni da effettuare nelle strutture della rete Unisalute, presenti in tutte le realtà territoriali, gli stessi lavoratori potranno usufruirne a condizione che l’azienda li registri nel portale di Reciproca sms e sia in regola con i versamenti.

Le prestazioni riguarderanno l’area dei ricoveri, delle visite specialistiche, della diagnostica, della prevenzione e della odontoiatria.

Sia il piano sanitario che le modalità di rimborso sono consultabili sul sito:

. Beneficiari delle prestazioni tutti i lavoratori dipendenti Quadri compresi con contratto di lavoro a tempo indeterminato, in costanza di rapporto di lavoro, che assumono la qualifica di iscritti al Fondo. Possono essere iscritti, con le modalità ed i limiti previsti dal Regolamento, coloro che, per qualsiasi causa, hanno perso il possesso dei requisiti richiesti per l'iscrizione e ai quali il Fondo autorizzi la prosecuzione volontaria della contribuzione.

Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. Per il segretario nazionale Mirco Ceotto «finalmente anche nel settore delle Farmacie Private, che occupa circa 60mila dipendenti tra farmacisti e non farmacisti, si è arrivati a definire completamente l’operatività dell’ente bilaterale e a dare la possibilità a lavoratrici e lavoratori del settore di avvalersi delle prestazioni sanitarie integrative che prima la Cassa e poi il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa Fasifar metterà a disposizione».

«L’allargamento delle prestazioni sanitarie integrative anche al settore delle Farmacie Private – ha concluso il sindacalista – è un altro importante tassello a completamento di un sistema bilaterale che, tra Enti Bilaterali, Fondi Sanitari e Fondi per la Formazione professionale continua, coinvolge ormai l’intero settore terziario e soddisfa milioni di lavoratori».