Torna alle News
ins
News
9 settembre 2022

ìN’S Mercato SpA, siglato l’accordo sindacale sul passaggio senza soluzione di continuità di 52 negozi Dico e dei 351 lavoratori che manterranno i diritti e i trattamenti economici, normativi e retributivi maturati

Dell’Orefice: «L’impegno a ricollocare non solo il personale alle dirette dipendenze di Dico ma anche quanti lavoravano per altre aziende nell’ambito dei punti vendita acquisiti è significativo e non banale»

Roma, 9 settembre 2022 – Sancito il passaggio di 52 punti vendita Dico all’insegna iN's Mercato, già presente sul territorio nazionale con 480 punti vendita in Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Veneto e Valle d'Aosta.

I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno siglato con le due direzioni aziendali un accordo sindacale, formalizzando così la chiusura dell’operazione di acquisizione di rami d’azienda iN's Mercato messa in atto dalla direzione della catena del Gruppo Pam in seguito alla cessione avviata da Dico in esecuzione del piano di concordato preventivo omologato dal Tribunale di Roma nel 2019. iN's Mercato subentrerà entro il 31 ottobre 2022 in tutti i negozi ubicati nel Lazio (15), nelle Marche (8), in Umbria (1) e in Toscana (38) e in tutti i rapporti di lavoro in corso senza alcuna soluzione di continuità.

I lavoratori, che conserveranno i diritti e i trattamenti economici, normativi e retributivi maturati dal rapporto di lavoro con la società Dico, con il mantenimento delle anzianità maturate, delle sedi lavorative e dei crediti relativi a tutti i ratei maturati, potranno inoltre richiedere, entro il 23 settembre, l’integrale liquidazione trattamento di fine rapporto maturato; in caso contrario tutti gli istituti maturati riferibili al rapporto di lavoro passeranno in carico a iN’s Mercato SpA.

I dipendenti con contratto a tempo determinato proseguiranno il rapporto di lavoro con iN’s Mercato sino alla naturale scadenza del contratto individuale. Rimarranno valide tutte le deleghe sindacali e, qualora permanessero le condizioni di legge, tutte le nomine RSA.

Agli oltre 120 lavoratori che operavano nell’ambito delle attività a suo tempo esternalizzate da Dico sarà inoltre proposto un percorso per la ricollocazione sia all’interno dei negozi acquisiti da iN’S Mercato che nelle nuove aperture eventualmente realizzate nelle regioni Lazio, Marche Umbria e Toscana.

A latere dell’accordo i sindacati hanno siglato con IN’s Mercato SpA, ulteriori verbali di intesa relativi alla ricollocazione del personale dipendente da società attive nell’ambito dei punti vendita oggetto del trasferimento in regime di appalto e/o di affitto di reparto ed al piano “Formazione 2022/2023 – IN’S”, da sottoporre al finanziamento di FOR.TE..

Per il segretario generale aggiunto della Fisascat Cisl Vincenzo Dell’Orefice «l’impegno di iN’S Mercato a ricollocare non solo il personale alle dirette dipendenze di Dico ma anche quanti lavoravano per altre aziende nell’ambito dei punti vendita acquisiti è significativo e non banale».

«I lavoratori, perlopiù raggiunti da lettere di licenziamento in ragione della risoluzione dei rapporti contrattuali intercorrenti fra i loro datori di lavoro e Dico SpA – ha sottolineato il sindacalista - potranno, se interessati, manifestare, nelle modalità riportate nell’intesa, il loro interesse a partecipare a questi percorsi di ricollocazione sia presso i negozi nei quali hanno lavorato che nelle nuove aperture che la rete discount del Gruppo PAM Panorama realizzerà nelle regioni Toscana, Marche, Umbria e Lazio».

Tags: