Torna alle News
barista
News
13 maggio 2022

Turismo, Guarini: «Basta affrontare il tema della carenza di personale con logica emergenza»

Roma, 13 maggio 2022 – «Questo è il secondo anno in cui assistiamo alla storia della carenza di personale nel settore turistico. Dobbiamo affrontare il tema della stagionalità non più con la logica dell'emergenza ma con quella della prospettiva». Così il segretario generale della Fisascat Cisl Davide Guarini ha commentato l'allarme lanciato dalle associazioni imprenditoriali di settore sulla mancanza dei lavoratori per la stagione estiva.

«La carenza di personale nel settore del turismo è un problema che va risolto anche attraverso azioni in grado di supportare i lavoratori nel momento in cui il lavoro viene meno» ha aggiunto il sindacalista con riferimento al sistema di ammortizzatori sociali dedicati.

«La Naspi, così come riformata nel 2015, porta a non avere più la copertura che si aveva prima nel settore. Chi lavora nel turismo non ha più la copertura reddituale e non ha più neanche la copertura contributiva, tutti elementi che portano ad allontanarsi da settore, quando invece è necessario mettere i lavoratori nella condizione migliore possibile. Questo non significa orientarsi verso l’assistenzialismo nei momenti di fermo, ma puntare sulla formazione per riqualificare le persone».

Sul decreto flussi invocato da Garavaglia come soluzione al problema della domanda, il segretario generale della Fisascat Cisl ha infine affermato che «i flussi sono un elemento su cui si può far leva, ma rischiano di prestare il fianco all’improvvisazione. Non ci si può inventare camerieri o receptionist e compromettere così la qualità del lavoro in un settore dalle notevolissime potenzialità di crescita».

Tags: