Conad/Auchan, Distribuzione Margherita formalizza ai sindacati la procedura di fusione per incorporazione

Giovedì, 21 Novembre, 2019

Dell’Orefice: «Urgente dare risposte in termini di ricollocazioni e politiche attive per dare una prospettiva occupazionale anche alle figure professionali impiegate nelle funzioni centrali e nelle attivita’ logistiche»

Roma, 21 novembre 2019 - Margherita Distribuzione S.p.A. (la nuova denominazione sociale di Auchan Italia) ha formalmente comunicato ai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs l’avvio della procedura che porterà alla fusione per incorporazione nella società di tutta la galassia ricompresa nel gruppo Auchan in Italia.

Il processo di semplificazione è propedeutico alla fuoriuscita dal perimetro commerciale di buona parte dei punti vendita attualmente gestiti da Margherita Distribuzione. Per i sindacati anche l’occasione di confronto offerta dall’avvio della procedura di fusione servirà per riprendere le fila di una discussione complessa che stenta a focalizzarsi su aspetti dirimenti quali la ricollocazione degli esuberi che potrebbero consistere in un numero variabile tra i 3.105 e i 6.197 dipendenti.

Per la Fisascat Cisl è necessario procedere non solo con le misure di razionalizzazione in ambito societario ma soprattutto dare risposte in termini di ricollocazioni e politiche attive per dare una prospettiva occupazionale non solo alle lavoratrici ed ai lavoratori direttamente impiegati nei punti vendita che saranno oggetto di integrazione a Conad o di trasferimento ad altri operatori ma anche a tutte le figure professionali impiegate nelle funzioni centrali e nelle attività logistiche.

Il segretario nazionale della categoria cislina Vincenzo Dell’Orefice ha stigmatizzato la poca chiarezza sul destino delle sedi amministrative e commerciali del Gruppo Auchan. «Non si intravedono allo stato attuale delle soluzioni concrete e non si capisce quale sarà il contributo che il sistema Conad vuole mettere in campo per queste figure professionali» ha dichiarato il sindacalista sottolineando che «il sistema Conad non ha acquistato solo una rete commerciale dal valorizzare ma ha acquisito un compendio aziendale composto da varie funzioni».

«La responsabilità sociale che ha assunto chi ha acquisito il gruppo – ha concluso Dell’Orefice - riguarda la generalità delle lavoratrici e dei lavoratori impiegati nelle società del Gruppo Auchan».