Vigilanza Privata, nuova edizione del Contributo di Solidarietà Ebinvip. C’è intesa tra i sindacati e le associazioni imprenditoriali di settore

Venerdì, 23 Ottobre, 2020

Roma, 23 ottobre 2020- Alla luce del perdurare dell’emergenza sanitaria e del ricorso agli ammortizzatori sociali, i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs hanno richiesto alle Associazioni imprenditoriali del settore della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari di definire una nuova edizione del Contributo di Solidarietà da parte dell’Ente Bilaterale Nazionale del settore, Ebinvip.

La proposta è stata accolta dalle Associazioni imprenditorialii e si è pervenuti al nuovo Accordo, che prevede l’erogazione di un Contributo di Solidarietà, già riconosciuto ai lavoratori in base a precedenti accordi, rideterminato in 260 € lordi.

Ai lavoratori di famiglie monoreddito e che abbiano usufruito della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga o del Fondo Integrazione Salariale in misura compresa tra il 50% ed il 74% delle ore ordinarie lavorabili nei mesi da Febbraio a Dicembre 2020 verrà riconosciuto un ulteriore contributo di solidarietà pari a 130€ lordi.

Il contributo sarà di 100€ lordi per i lavoratori il cui reddito da lavoro non costituisca l’unica fonte reddituale ma che comunque abbiano usufruito della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga o del Fondo Integrazione Salariale in misura pari ad almeno il 75% delle ore ordinarie lavorabili nei mesi da Febbraio a Dicembre 2020.

Per la segreteria nazionale Fisascat Cisl Aurora Blanca «con questo Accordo si conferma l’indirizzo politico assunto fin dalla prima ora dalle organizzazioni sindacali per l’utilizzo delle risorse della bilateralità in favore dei lavoratori e delle lavoratrici colpiti dal pesante sacrificio economico conseguente alla crisi pandemica». «Un risultato importante – ha concluso la sindacalista - che va valorizzato attraverso una diffusione capillare dell’informazione al fine di assicurare che tutti possano usufruire del contributo».